martedì 11 maggio 2010

Louis-Ferdinand Céline a New York


Bella foto di un elegante Céline a New York nel febbraio 1937...

Copyright Manuel Komroff, archivi Bancroft Library, Berkeley, dal BC di questo mese.

6 commenti:

Davide Ruffini ha detto...

molto bella anche una foto che ho trovato sul Petit Célinien. di un anno dopo questa postata da Andrea, ed a Montreal, solo che sembra più giovane nel 38 che nel 37...

http://1.bp.blogspot.com/_X4QiKexPxtA/S7TUqTkdgDI/AAAAAAAAArc/dArQusfuNlo/s1600/LFC+Montreal+1938.jpg

guignol ha detto...

LFC in gran spolvero...
Davide, sei sicuro di aver messo il link giusto? a me non esce niente...
per la cronaca Céline, o meglio il Viaggio, ha vinto il sondaggio su Le Figaro come miglior capolavoro letterario del xx secolo, battendo Proust...sarà stato sicuramente il mio voto a fare la differenza!?! qualcun altro di voi lo aveva votato, per caso?
ciao

Davide Ruffini ha detto...

non saprei, a me si apre. ad ogni modo, il sito è http://lepetitcelinien.blogspot.com/, e l'articolo che contiene la foto, dove Céline sembra aver incassato un gancio... :-))) è intitolato Accointances insoupçonnées... parla mi sembra del fascismo canadese, infatti la foto risale a quel periodo ed è da Montreal...saluti

Davide Ruffini ha detto...

ho appena finito di leggere per la terza volta Bagattelle. devo dire che la traduzione di Pontiggia è davvero la migliore, anche se Alex Alexis non pare essere un pivello, per essere datata 1938. un po' abbellitore di qualche espressione, un po' ritocchiniere, addolcisce quando può, ma nel complesso è buona, secondo me.

guignol ha detto...

ah sì, la foto è abbastanza terrificante, l'avevo rimossa, non sembra nemmeno lui...chissà cosa stava pensando con quella espressione!

guignol ha detto...

io mi stavo rileggendo un po' di post vecchi, qui sul blog, e mi fa effetto vederli senza i commenti degli attuali frequentatori; sembra impossibile ormai...ed ancora più, mi fa sorridere quante cose fino a poco tempo fa ignoravo completamente su LFC.
ciao