martedì 28 giugno 2011

VIDEO Intelligenze scomode del '900: Louis-Ferdinand Céline, documentario di Giano Accame

Pt.1


Pt.2


Pt.3


Carissimi, grazie a Gilberto e al mio amico Marco Cacciamani, e a dispetto della mia quasi totale incapacità informatica, ecco la prima parte (di tre, le prossime a breve) del bel documentario della serie RAI "Intelligenze scomode del '900" dedicato a Céline!

6 commenti:

Antonio Sabino ha detto...

Attendo fiducioso le altre due parti. Il documentario parrebbe interessante, anche se purtroppo temo non rifugga da certi schematismi dettati dal "politicamente corretto", in particolare nella narrazione, mentre gli interventi sembrano aggiustare molto più il tiro. L'unica cosa che mi ha infastidito è questo uso dei filmati delle interviste di Céline, se non erro, almeno per la prima serie, non c'è corrispondenza tra il parlato e quello che viene riferito dal narratore (ma potrei ricordare male), insomma un uso così crea una strana sensazione di pantomima. Avrei preferito lasciassero la viva voce con sottotitoli o mostrassero immagini se devono citare da altre cose di Céline. Grazie.

johnny doe ha detto...

Sempre ben accetti inediti,almemo per me,di LFC.Abche se per i celiniani il contenuto è ben noto.
Piuttoasto resto dubbioso sulla definizione "conservatore" che Solinas (un editorialista che apprezzo)affibbia a Céline.Ovviamente non mi riferisco alla lingua,ma all'uomo,alla sua visione del mondo.
Vero è che questa parola si presta a varie interpretazioni,a seconda anche dei tempi,ma io credo non volesse conservare o ripristinare un bel niente.Anzi..

saluti

johnny doe ha detto...

...LFC è un distruttore,non un costruttore...usa il martello contro tutti.Che io ricordi,non ha mai proposto un modello di società.
Fondamentalmente un anarchico.

johnny doe ha detto...

Video Part 2-3

I Cinesi saranno i posteri...mica male eh!

Raboni ha ragione,.anarchico,non c'è destra o sinistra o altre minchiate...ma delirio allucinazione..perchè mai..?
Quasi fosse un pazzo solo per i libelli antisemiti...un Céline pazzo e uno genio...la vulgata...da noi fior di intellettuali han sottoscritto il manifesto della razza e ora fan sermoni.. ci sono tanti anti...ma quello semita non si può nemmeno nominare...metà Francia lo era e mezzo mondo ora.
Si può giustificare tutto,meno questo...e il dente continua sempre a battere lì.
L'unico peccato mortale dell'umanità...Ipocriti!
No cari amici critici,vi tocca beccare uno dei più grandi romanzieri del Novecento,pure antisemita...punto e basta.

Anonimo ha detto...

grazie!
Meridiano

Altés ha detto...

Mi scuso, il mío italiano è molto povero.

Bravo per il vostro eccelente blog sulla figura straordinaria di LFC!

Due contribuzioni, ma in spagnolo e francese, nel mio blog Acotaciones, che forse potrebbero interessare:

Ressemblances: Céline et Léon Bloy

http://acotacionesdeunlector.blogspot.com/2008/01/propos-des-ressemblances-cline-et-lon.html

Mi experiencia con Céline

http://acotacionesdeunlector.blogspot.com/2009/07/mi-experiencia-con-celine.html

Saluti e complimenti,

Enrique Altés