martedì 9 giugno 2009

Su RadioAlzoZero - The Ghost of Tom Joad, Federico Zamboni intervista Andrea Lombardi, autore del libro "Louis-Ferdinand Céline in foto"


Su RadioAlzoZero - The Ghost of Tom Joad, Federico Zamboni intervista Andrea Lombardi, autore del libro "Louis-Ferdinand Céline in foto. Immagini, ricordi, interviste e saggi".



Cliccare qui per il Podcast della trasmissione di lunedì 8 giugno 2009.


Un grande ringraziamento a Federico Zamboni e alla redazione della trasmissione!

1 commento:

Daniz ha detto...

certo nn è facile spiegare e sviscerare in qualche minuto un personaggio come il Nostro. ma credo che Andrea sia stato più preciso di tanti altri, specialmente per quanto riguarda la spinosa questione ''antisemita'' che sembra tuttora rappresentare la pietra miliare in negativo di questo autore sia per i detrattori sia per i critici più sprovveduti e imbecilli. bisognerebbe a mio avviso leggerli e rileggerli con una guida storico-critica molto più accurata e penetrante di quella che si trova oggigiorno. non c'è nulla di meglio che farsi ubricare dal rum delle sue metafore e invenzioni. purtroppo non posso condannare Celine che dispose che non fossero ristampati. sapeva, tra le altre cose, che l'avrebbero usati solo per infognarlo e non l'avrebbero capito.il problema è che il popolo (''museo delle idiozie umane'')non è capace di capire né un parere pocopoco distante dalle pappardelle che la storia ha partorito, (ed è uno dei motivi per cui, tra l'altro, Celine è considerato scrittore del male), né è capace di tollerare chi con tale stile e genio riesce a discostarsi dalla fungaia di luoghi comuni e fesserie che informano i cervelli di questo piccolo paese che è il mondo intero! un mondo che ormai si fa educare da quell'immondezzaio chiamato televisione... per dirne solo una. senza capire che effettivamente, a prescindere dalla vena satirico-grottesca che sottosta ai libelli, il potere,piccolo o grande che sia, non è fatto da coglionerie tipo democrazia, uguaglianza, pace, bensì è fatto da oligarchie, logge massoniche, lobby di potere. chi può allora contestare che gli ebrei detengono effettivamente una fetta fondamentale dell'economia mondiale, che l'hanno sempre detenuta? (vedi Israele). non sono forse massoni loro che (invito tutti a studiare come ho fatto io un po' di storia ebraica) sono uno dei popoli più razzisti e arroccati su testamenti e divinità vecchie e marmorizzate, tanto da definirsi 'eletti'? ma questo ovviamente, come d'altronde altre verità scottanti e invadenti, non rientra nel cumulo di cazzate che passa nei cervelli della gente. sono stati uccisi milioni di ebrei e questo mi ripugna insopportabilmente: non sono antisemita, non sono per la violenza ma sono tuttavia per la verità e la verità è che il popolo ebreo non è solo martire e vittima dei nazisti(cosa ripeto innegabile e intollerabile), ma ha avuto ed ha altre facce e altri stragi sul groppone. ma questo è già trooooopppo, è già cacare abbondantemente fuori dalla tazza, vuol dire essere mangiatore di ebrei e ss allo sbaraglio!
Purtroppo se non si capisce questo e questo non si capisce ma serve ed è servito solo per distruggerlo e sfinirlo, se non si capisce questo, non si capisce nemmeno la minaccia che Celine sentiva in quegli anni dove tra l'altro anche nella sinistra parlamentare serpeggiava un vero vespaio antisemita, ovviamente mascherato e bandito solo dopo l'occupazione tedesca, per motivi di convenienza. Celine non ha mai inneggiato alla 'soluzione finale' perché lui,a differenza di molti dei nostri simili, era per il partito della vita!