giovedì 23 maggio 2019

Andrea Lombardi su "Le Bulletin Célinien" di maggio



Sapevo che nel numero di maggio de "Le Bulletin Célinien", dal 1981 la pubblicazione dedicata a Céline più seguita, avrebbero citato i miei lavori su Louis-Ferdinand Céline, ma non immaginavo lo avrebbero fatto dedicandomi copertina e editoriale di apertura, onore concesso in questi quasi 40 anni di attività della rivista a ben più illustri critici letterari e scrittori céliniani. Grazie a Marc Laudelout e al BC e a tutti quanti i miei lettori e alle persone che mi hanno aiutato negli anni.


Andrea Lombardi


"Andrea Lombardi è senza alcun dubbio il céliniano più attivo d'Italia. Oltre a un blog dedicato interamente al suo autore prediletto, gli si devono diverse opere, tra le quali una superba antologia, riccamente illustrata, pubblicata nel 2016 dalla sua associazione culturale ITALIA Storica. Da molti anni, non smette di rendere accessibile ai lettori italiani dei testi poco conosciuti di Céline (come la sua corrispondenza) ma anche delle testimonianze e studi letterari che raccoglie in testi di bella fattura.
Oggi, pubblica una plaquette riunente i tasselli del dossier polemico che oppose Céline a Roger Vailland [...]"



"Andrea Lombardi est sans nul doute le célinien le plus actif d’Italie. Outre un blog entièrement dédié à son auteur de prédilection, on lui doit plusieurs ouvrages dont une superbe anthologie, richement illustrée, éditée en 2016 par son association culturelle “Italia Storica”. Depuis plusieurs années, il n’a de cesse de rendre accessible au lectorat italien des textes peu connus de Céline (dont sa correspondance) mais aussi des témoignages et des études littéraires qu’il réunit dans des ouvrages de belle facture.
Aujourd’hui, il publie une plaquette réunissant les pièces du dossier polémique qui opposa Céline à Roger Vailland. [...]"






1 commento:

Anonimo ha detto...

Complimenti invece, onori meritati. Aggiungo il mio ringraziamento personale, da semplice lettore celiniano apprezzo tantissimo la tua attività di divulgatore del nostro. Vincenzo